Quando si acquistano prodotti cosmetici la nostra decisione viene inevitabilmente manipolata dalla pubblicità.

Ecco perché è importante l’INCI: ci permette di tutelarci dalle menzogne e da sostanze potenzialmente pericolose per la nostra salute, mostrandoci la vera natura e composizione di un prodotto.

INCI sta per “International Nomenclature of Cosmetic Ingredients” (Nomenclatura Internazionale degli Ingredienti Cosmetici) e indica appunto una denominazione degli ingredienti contenuti nei prodotti cosmetici ed elencati in ordine decrescente.

Introdotto dalla Commissione Europea il 1 gennaio del 1997, è stato gradualmente adottato da molti altri Paesi, tra cui: USA, Russia, Canada e Brasile.

Perché è importante

L’INCI è stato introdotto per tutelare i consumatori: i produttori devono indicare gli ingredienti presenti nei loro prodotti, permettendo alle persone di prevenire allergie e di fare scelte consapevoli.

 

Oltre ai principi attivi, possiamo individuare sostanze potenzialmente cancerogene, dannose per l’ambiente, irritanti, interferenti endocrini e altro.

Infatti, un prodotto cosmetico, può contenere per legge ingredienti potenzialmente pericolosi o dannosi, ma entro certi limiti considerati “innocui/accettabili” secondo gli studi di oggi.

Pensa alle sigarette: nuocciono alla salute, ma vengono commercializzate ugualmente (riportando sui pacchetti i potenziali danni).

Infine devi considerare che molti produttori riportano sulle etichette informazioni di marketing fuorvianti:

  • Immagini che ritraggono materie prime contenute in quantità minima o quasi nulla nel prodotto
  • Dichiarazioni “naturale” e “biologico” che si riferiscono solo a qualche ingrediente dell’intera lista, spacciando il prodotto stesso come naturale e biologico
  • Diciture come “Senza parabeni”, quando poi sono contenute altre sostanze dannose
  • Pratiche di Greenwashing

    Come leggere l’elenco degli ingredienti cosmetici

    Come accennato prima, l’INCI è un elenco decrescente di ingredienti: i primi della lista sono quindi quelli presenti in maggiore percentuale e man mano che si prosegue, la quantità del ingredienti è sempre più piccola. Se sono in concentrazione inferiore a 1% possono essere invece indicati in ordine sparso in fondo all’elenco. Le percentuali esatte di ogni ingrediente nel composto non vengono indicate per via del segreto di fabbrica.

    L’INCI può essere indicato in vari modi, vediamoli:

    • Se l’ingrediente è indicato in latino (nome botanico), significa che non ha subito nessun trattamento ed è stato inserito nel composto in forma pura e naturale.
    • Se l’ingrediente è indicato in lingua latina e in lingua inglese, significa che questo è un derivato naturale dalla materia prima.
    • Se l’ingrediente è in inglese, significa che ha subito un trattamento chimico prima di essere inserito nella formulazione. Viene fatta eccezione per Parfum (fragranza) che è in francese.
    • Se l’ingrediente è scritto in formato alfanumerico, significa che siamo di fronte a un colorante scritto seguendo il registro internazionale di “Color Index International

Per maggiori informazioni compila il form e sarai ricontattato dal nostro commerciale di zona.

 

INCI

13 + 9 =

ultima modifica: 2020-10-12T08:31:23+00:00 da Giacomo Di Procolo
Condividi questa pagina su
WhatsApp Facebook Pin It Twitter